Ogni generazione aspira a cambiare l’ambiente che la circonda, affinché ne rispecchi idee e sensibilità. È stato così per la generazione del boom economico e per quella, successiva, dei contestatori degli anno ‘70.

Ed è così anche oggi per i cosiddetti “millennials”, quella generazione nata a cavallo del passaggio tra il XX e il XXI secolo, che oggi recita da protagonista la sua parte nello sviluppo della società.

Questa influenza si esercita, ovviamente, anche sui luoghi di lavoro. Perché i millennial hanno abitudini diverse dalle generazioni che li hanno preceduti e i loro gusti stanno ridisegnando il modo in cui arrediamo e allestiamo i nostri uffici.

Sulla rivista americana Forbes, la giornalista Sarah Landrum ha messo in fila alcuni dei principali trend dell’office design guidati dai millennial. Noi li abbiamo riassunti per voi.

I millennial amano i luoghi di lavoro non convenzionali

A dispetto degli ingenerosi ritratti che li vogliono egoisti e concentrati solo su se stessi, i millennial sono in realtà molto più aperti di quanto siamo soliti pensare. Tanto è vero che, a differenza delle generazioni precedenti, preferiscono spazi di lavoro meno convenzionali, con ambienti più “open” caratterizzati da trasparenze e mobilio flessibile.

Un trend che ha portato molte tra le più innovative aziende tecnologiche, quelle che più di tutte hanno saputo integrare i millennial nelle proprie strutture (forse perché molte di esse sono state fondate proprio da loro), a progettare i propri ambienti di lavoro scegliendo soluzioni non convenzionali.

Sono nati così uffici aperti, con un tocco meno claustrofobico, dove anche i colori sono scelti in base al modo in cui influenzano l’umore di chi vive quegli spazi ogni giorno.

I millennial adorano il mobilio progettato su misura

Se lavorate coi millennial dite addio alla produzione industriale. Questa generazione sa che gli oggetti sono un modo per esprimere la propria personalità. Per questo i millennial adorano letteralmente gli arredi per ufficio che possono essere personalizzati. E se proprio non potete personalizzare ogni singolo elemento del vostro luogo di lavoro, assicuratevi almeno che ogni pezzo d’arredamento possieda una sua spiccata personalità con cui i vostri collaboratori possano confrontarsi.

I millennial sanno che la tecnologia non è un optional

Cresciuti durante la rivoluzione dell’informazione, i millennial hanno capito da tempo che la tecnologia non è un gadget, bensì una delle componenti irrinunciabili della nostra vita. E siccome la tecnologia è qui per rimanere, se lavorate in un’azienda con molti millennial vi sarete già accorti di quanti dispositivi tecnologici avete intorno.

Questi non sono solo decorazioni d’interni, ma strumenti di lavoro a tutti gli effetti. Perciò è necessario progettare fin dal principio gli spazi di lavoro in modo che possano accogliere la tecnologia in modo armonioso e senza difficoltà.