Non c’è dubbio che l’evento più influente, nel mondo delle professioni creative, sia la scelta del colore dell’anno da parte della storica azienda statunitense Pantone. Creativi di ogni sorta aspettano questa scelta con la stessa trepidazione con cui gli appassionati di cinema attendono gli Oscar.

La scelta del colore Pantone dell’anno definisce infatti una tendenza che avrà una forte influenza in molti ambiti della creatività: dalla moda al design, dalla grafica alla cosmesi.

Greenery 15-0343

Il protagonista del 2017 si chiama Greenery ed è identificato dal codice 15-0343. Si tratta di un verde tenue, caratterizzato da lievi note di giallo. Un colore fresco, che ricorda quello dei germogli primaverili, ed evoca la rilassante sensazione di una scampagnata fuori porta.

Una nuance delicata in cui si ritrovano echi di mela verde, polpa di avocado, foglie di menta, lattuga e, come in molti hanno fatto notare, di tè verde matcha.

Perché Greenery?

Questa è la domanda che si fanno in molti, di fronte alla scelta del colore Pantone dell’anno 2017. La risposta è abbastanza semplice: Pantone ha eletto Greenery tonalità dell’anno come auspicio di un nuovo inizio.

Questo verde così tenue da ricordare un fragile germoglio è infatti il simbolo ideale della rinascita. Proprio quello che ci vuole dopo un anno duro come il 2016 che si è appena chiuso.

La calma che infonde Greenery è ideale per lasciarsi alle spalle i tumulti e i rivolgimenti che caratterizzano questo momento storico. Allo stesso tempo è anche un invito a staccarci da un mondo sempre più tecnologico, per riallacciare il nostro rapporto con la natura che ci circonda.

Greenery sulle passerelle

Che la scelta di Greenery sia stata apprezzata lo dimostra il fatto che il colore ha già cominciato a fare capolino tra le collezioni di alcuni importanti stilisti. Lacoste, Zac Posen, Emilio Pucci e Celine infatti lo hanno già proposto sulle passerelle.

E voi siete pronti per accoglierlo nelle vostre vite?